Vulphere [CC BY 4.0 (https://creativecommons.org/licenses/by/4.0)]

Il formato

Il WebP è un formato aperto di compressione per le immagini specifico per l’utilizzo web sviluppato da Google a partire dal codec videoVP8, per questo è strettamente collegato al formato di compressione audio/video WebM. È un formato appositamente creato per ottimizzare il caricamento delle immagini sulle pagine web a discapito della qualità.

!WebP – si legge sul sito developers.google.com/speed/webp/ – è un formato di immagine moderno che offre una compressione senza perdita e perdita per le immagini sul web. Utilizzando WebP, webmaster e sviluppatori web puoi creare immagini più piccole e più ricche che rendono il web più veloce.

Le immagini senza perdita WebP hanno dimensioni inferiori del 26% rispetto ai PNG. Le immagini con perdita di dati WebP sono inferiori del 25-34% rispetto alle immagini JPEG comparabili con indice di qualità SSIMequivalente .

Lossless WebP supporta la trasparenza (noto anche come canale alfa) con un costo di soli il 22% di byte aggiuntivi . Per i casi in cui la perdita di compressione RGB è accettabile, il WebP con perdita di dati supporta anche la trasparenza , fornendo in genere file di dimensioni inferiori a 3 × rispetto a PNG.


I browser supportati

Attualmente i browser che supportano questo formato sono Google Chrome, Opera, Mozilla Firefox e Microsoft Edge.[2][3] Tecnicamente tutti i browser che già supportano WebM possono anche visualizzare WebP tramite JavaScript (il supporto per IE6 e superiori è ottenuto utilizzando Flash).

I tool di messaggistica

L’applicazione di messaggistica istantanea Telegram supporta il formato, viene infatti utilizzato per gli stickers.[9]

Il sito di rete sociale Facebook nel 2013 ha iniziato ad adottare questo formato per le immagini salvate nei suoi server e anche come scambio delle stesse.

Nel 2018, con l’introduzione degli stickers su WhatsApp, anche quest’ultima ha adottato questo formato per salvarli in locale.

Nel 2018, con l’introduzione degli stickers su WhatsApp, anche quest’ultima ha adottato questo formato per salvarli in locale.

I software per realizzare Immagini WebP

Tra i software di grafica, Picasa (a partire dalla versione 3.9)[4], ImageMagick[5], XnView[6], IrfanView[7] e GIMP (dalla versione 2.10)[8] supportano nativamente WebP. Telegraphics ha distribuito un plug-in gratuito che consente il supporto di WebP in Adobe Photoshop CS5 e versioni precedenti. Google ha anche distribuito un plug-in per Microsoft Windows che consente di supportare WebP nel visualizzatore foto di Windows, Microsoft Office 2010, e qualsiasi altra applicazione che utilizza Windows Imaging Component.

Il sito per creare WebP animate

EZGIF.COM à il sito giusto per creare WEBP animate.

Foniti Wikipedia, Ilovefreesosftware e developers.google.com