Poco fa è stato rilasciato il nuovo file manager android di Google, la nuova app pensata per gestire l’archiviazione dei file sui dispositivi mobili. Il nome (GO) richiama alla linea di casa Google, che volge l’attenzione a quei dispositivi di fascia bassa che non hanno i requisiti necessari per supportare le versioni complete di Android. Molte case produttrici rilasciano ora app con la dicitura lite, che indica che tale versione è stata ottimizzata, alleggerita per essere eseguita su questi dispositivi: ora è arrivato anche il file manager, leggero (pesa meno di 100 MB), che ci permette di gestire al meglio il device.

Appena avviato salta subito all’occhio la pulizia e la totale assenza di pubblicità e fronzoli (che contraddistingue invece gran parte dei concorrenti) ma soprattutto i due tab: Archiviazione e File. Nel primo tab viene fornita un’indicazione sull’occupazione della memoria interni: in basso troviamo alcuni semplici suggerimenti per liberare memoria; il pulsante “Libera spazio”, invece,  consente velocemente di rimuovere file superflui liberando così prezioso spazio di archiviazione.

L’altro tab ci consente invece di esplorare per macrocategorie, oppure per cartelle, la memoria interna del dispositivo. La funzione invia file invece si limita a scambiare file con un altro dispositivo senza sfruttare la connessione a internet, bensì con l’ausilio del vecchio caro Bluetooth.

Conclusioni

Di sicuro una comoda app, specialmente, come detto precedentemente, per quei dispositivi di fascia bassa in cui un singolo MB di memoria recuperata può fare la differenza. Tutto sommato un’applicazione con poche funzioni ma con un’ottim grafica che rende chiaro ed estremamente semplice l’utilizzo dell’app.

 

https://i1.wp.com/www.freeandgo.info/wp-content/uploads/2018/01/google-files-go-logo-final.jpg?fit=980%2C470https://i1.wp.com/www.freeandgo.info/wp-content/uploads/2018/01/google-files-go-logo-final.jpg?fit=159%2C76Matteo LaduAndroidPoco fa è stato rilasciato il nuovo file manager android di Google, la nuova app pensata per gestire l’archiviazione dei file sui dispositivi mobili. Il nome (GO) richiama alla linea di casa Google, che volge l’attenzione a quei dispositivi di fascia bassa che non hanno i requisiti necessari per...Risorse free e webbis